Gianni Versace

Gianni Versace

Biografia

Gianni Versace nasce nel 1946 a Reggio Calabria. Giovanissimo inizia a lavorare nell’atelier della madre. Nel 1972 si trasferisce a Milano per lavorare come disegnatore di abiti. Nel 1978 presenta la sua prima collezione donna e l’anno seguente, inizia una collaborazione con il fotografo Richard Avedon e si avvicina al mondo dei costumi teatrali. Nel 1991 nasce il suo famoso profumo "Versus". Collabora con i fotografi più ricercati e le top model più in vista del tempo: Naomi Campbell, Claudia Schiffer, Linda Evangelista e Cindy Crawford. Nel 1993 il Consiglio degli stilisti d'America gli assegna l'Oscar americano per la moda. Nel luglio del 1997 Gianni Versace viene assassinato a colpi di pistola sugli scalini della sua abitazione di Miami Beach, dove conviveva con il compagno Antonio D’Amico. Oggi è Donatella Versace a gestire la casa di moda che porta il suo nome.





 

Citazioni

Nel passato le persone nascevano nobili. Oggigiorno la nobiltà deriva dalle proprie azioni.

Non sono mai caduto. Ho sempre volato.

Non sono interessato al passato, se non per il fatto che è la via per il futuro.

 

Gianni Versace

Curiosità

Grande appassionato di arte, in particolar modo del periodo neoclassico. Avido collezionista di sculture, vasi antichi e opere d’arte di tutti i tipi e di tutti i periodi storici (Picasso, Degas, De Chirico o Lichtenstein). Ammira moltissimo anche Patty Pravo: una volta, per poterla vedere da vicino dopo un concerto, scavalca un cancello altissimo rischiando di rompersi tutte le vertebre. Il suo vero punto di riferimento, però, è sempre stata la famiglia, molto affezionato ai fratelli Santo e in particolar modo a Donatella. Gianni adora la sorellina e la plasma come fosse una bambola. È sua ad esempio l’idea di tingerle i capelli di biondo platino.

Video